PSYCHO-AUDIO-SOUND

violino-758x380

Lo Psycho-Audio-Sound (PAS) è’ un  metodo di intervento innovativo derivato dall’Audio-Psico-Fonologia di Alfred Tomatis, il famoso medico che per primo si è occupato della relazione profonda tra Psiche e Ascolto.

Le sue ricerche hanno permesso di mettere a punto un particolare intervento che utilizza materiale sonoro vario e in particolare la musica di Mozart per promuovere un vero e proprio laboratorio di psicopedagogia dell’ascolto che ha molte proprietà salutistiche e anche curative.

Non è una vera e propria terapia ma sul piano clinico  l’ obiettivo di educare le funzioni dell’ascolto attivo e partecipato consentono di migliorare la comunicazione, ridurre il disagio relazionale e potenziare le risorse emotivo-affettive.

Applicazioni

I campi di applicazione   sono molteplici e vanno dal trattamento dei problemi di origine psicomotoria ai disturbi del linguaggio e della comunicazione, dai problemi della fonazione a quelli dell’equilibrio, dai disagi causati dallo stress e dall’ansia ai disturbi del comportamento, dalle difficoltà relazionali a quelli dell’apprendimento.

L’intervento può essere quindi di aiuto per i  bambini e gli adolescenti che hanno difficoltà scolastiche, difficoltà spesso legate ad un orecchio bloccato o chiuso, quindi ad un ascolto perturbato, che influisce sulle capacità di attenzione, di concentrazione, di memoria e di analisi.

Tali difficoltà spesso si  traducono in problemi di comportamento (aggressività, isolamento, disadattamento, affaticamento nello studio), disturbi dell’apprendimento (carenza di attenzione e di concentrazione), del linguaggio (articolazione, ritmo, ritardo), della lettura, e della scrittura come la dislessia, la disortografia e le difficoltà di calcolo.

Inoltre l’applicazione del metodo risulta essere di aiuto per tutti quei problemi che hanno a che fare con l’umore perturbato come gli stati depressivi, l’affettività e l’emotività che si rifletto nella gestione delle relazioni.

Come funziona?

Lo Psycho-Audio-Sound si realizza con l’ausilio di strumenti elettronici sofisticati e l’utilizzo della musica secondo un programma individualizzato e volto a migliorare sia la capacità di ascolto che di espressione vocale. Esso tuttavia non si limita all’ambito fisiologico dell’apparato uditivo e fonatorio, ma ha come risultato quello di agire sull’aspetto comunicativo del linguaggio e sulla relazione. Viste infatti le implicazioni e le interazioni tra apparato uditivo e psiche lo Psycho-Audio-Sound è un intervento che si colloca in modo specifico sul piano psicologico e consente di affrontare numerose difficoltà e disturbi relativi alla comunicazione e alla relazione interpersonale.

 

 

Il primo ciclo


Sono un ciclo di sedute di ascolto passivo che viene programmato generalmente per tre settimane consecutive  mediante l’utilizzo di musica filtrata. Esso si realizza con sedute giornaliere solitamente di 75 minuti ciascuna che il soggetto dovrà fare regolarmente. La metodica oggi oltrechè a livelo ambulatoriale viene proposta anche a domicilio con un Kit di strumenti e di materaile sonoro che viene gestito autonomamente dal cliente su precise indicazioni.

Questo ciclo ha come obiettivo quello di far fare all’orecchio umano una vera e propria ginnastica uditiva mediante l’ascolto di materiale sonoro accuratamente scelto dove sono privilegiate le frequenze alte, cioè quelle frequenze che consentono una maggiore stimolazione dell’apparato uditivo.

Il secondo ciclo

Dopo il primo ciclo e a distanza di un paio di mesi viene proposto un secondo ciclo più breve di una settimana. Anche in questo caso, il percorso può essere fatto in forma ambulatoriale oppure domiciliare.

Il richiamo

A distanza di sei mesi circa dal primo ciclo, vienefatto un richiamo con un ciclo di una settimana che ha la funzione di verificare quale sia la situazione

Attività integrate

Ad integrazione dei cicli di lavoro con il materiale sonoro, se ve ne sono le indicazioni, possono essere  attivateattività di counselling educativo e familiare, sedute (individuali o di gruppo) di psicoterapia, di arteterapia e musicoterapia, o interventi di riabilitazione psicomotoria.

Gli strumenti

Lo strumento cardine utilizzato nell’AudioTraining è l’Orecchio elettronico, ovvero un sofisticato congegno elettronico ideato personalmente dal Prof. Tomatis alcuni decenni fa e via via elaborato con l’ausilio della più avanzata tecnologia. Esso,  collegato a registratori professionali e di alta fedeltà riproduttiva, ha la funzione di (ri)educare la funzione d’ascolto. Infatti attraverso tale strumento vengono fatte passare tracce sonore musicali che sono state selezionate al fine di far giungere all’orecchio umano sollecitazioni e vibrazioni sia per via aerea che per via ossea.

La valutazione

L’intervento si sviluppa a partire da un accurato bilancio delle AUDIOMETROcapacità  uditive e vocali dell’individuo (bambino, adolescente o adulto che sia). Attraverso una serie di test iniziali effettuato con l’ausilio di un Audiometro  e di un Analizzatore vocale, viene definito qual’è la situazione uditiva del soggetto. Di seguito con l’integrazione di altre valutazioni psicologiche e di colloqui preliminari, viene predisposto un programma di lavoro.

Come fare?

Chi è interessato può rivolgersi  direttamente alle nostre sedi Bolzano e Puegnago facendo riferimento al cell. 347 2224200. Meglio ancora è scrivere una mail con la quale precisare le ragioni per cui si intende partecipare al Laboratorio di Ascolto

Lo staff
Il metodo è applicato nelle situazioni che lo richiedono dal prof. Giuseppe Maiolo, uno dei primi  allievi italiani del prof. Alfred Tomatis

 

Per scaricare la Brochure clicca qui  MUSICA PER STAR BENE*

PSYCHO-AUDIO-SOUND ultima modifica: 2015-01-03T09:46:44+00:00 da Giuseppe Maiolo

Lascia un commento


*