NEWS

Giovani, discoteche e responsabilità

L’estate del Covid è un tempo strano e pesante, non solo perché pieno di incertezze e dubbi ma perché abbonda di contraddizioni. Prendiamo i giovani del ferragosto, le discoteche o la movida, l’aumento dei contagi, i pericoli veri o presunti di un allarmante incremento della pandemia. Così...

Il ponte. Metafora di dialogo tra gli opposti

C’è un’emozione intensa che contagia tutti davanti al Ponte Genova San Giorgio. Anche da lontano. E non è solamente l’evento che richiama alla memoria il lutto e la distruzione da cui, come dice Renzo Piano, risorge quel ponte. Nemmeno l’imponenza del ponte che come costruzione umana ti...

Le nuove dipendenze in preadolescenza

Gli scenari familiari che si incontrano adesso dopo la pandemia sembrano contenere tutti un significativo disagio accumulato durante il tempo lungo del lockdown e non ancora metabolizzato. Per certi versi è “normale” che sia così perché l’esperienza che ci ha attraversato non è pari a nessun’altra. Fatica...

Fatti gravi trta i giovani e mancanze degli adulti

A volte ti pare di avere accanto adolescenti che vivono giornate indifferenziate di noia e una quotidianità virtuale attaccati come sono alla comune protesi del cellulare. E poi invece scopri, come è accaduto in questi giorni, che si muovono continuamente, anzi corrono ad alta velocità sul terreno...

L’urgenza di sostenere la famiglia e la scuola

Per quanto terribili siano le esperienze traumatiche, è possibile che esse ci diano nuove risorse e capacità di adattamento. Lo confermano molte ricerche sulla resilienza che è resistenza e perseveranza. Ma lo diceva prima ancora il grande pensatore tedesco, Friedrich Nietzsche, quando sosteneva che “Ciò che non...

Le conseguenze della quarantena

Durante la quarantena c’era chi aveva fatto previsioni rispetto alle conseguenze del lockdown. Diceva che avrebbe prodotto gravi effetti sulla salute psicologica e mentale degli individui e avrebbe fatto aumentare le dipendenze in tutte le sue forme. E così è stato. Secondo ricerche internazionali, infatti, e alcune...

La necessità di elaborare il trauma collettivo

È difficile fare bilanci di un tempo difficile da cui, peraltro, non siamo ancora usciti. Ma è fondamentale nel momento della ripresa, seppur a tappe, poter riflettere su quanto è accaduto. Perché la pandemia del coronavirus, non solo ha travolto ogni individuo, ma superando i confini geografici,...

La società della paura che genera mostri

Che la pandemia abbia cambiato il mondo lo sappiamo. Ha incrementato la paura che è specifica condizione umana e un sistema pervasivo di comunicazioni martellanti l’ha distribuita ovunque a dosi massicce e ha fatto sviluppare dappertutto tormento e insicurezza, angoscia e paranoie. Il guaio è che il...

COVID-19 e gli effetti del trauma collettivo

Al segnale di “liberi tutti” sembra che vi siano due reazioni dominanti: una di chi preferisce starsene ancora in casa protetto dai pericoli del contagio e al sicuro dal nemico che è ancora tra noi, e l’altra di coloro che hanno voglia di riprendersi tutta la libertà...

Fase 2. Il dubbio “Restare a casa o uscire?”

C’è in giro un dubbio. Un inquietante dilemma che, se non contagia quanto il COVID-19, ci va vicino. L’interrogativo è “Restare in casa o uscire?” “Star dentro o fuori?”. Sembrerà strano ma lo vivono in molti da quando si è aperta la Fase 2 che ha posto...